Aveyron: “L’habitat nomade di riferimento”, Javan Campers reinventa l’avventura fuoristrada per sportivi e amanti della natura

Aveyron: “L’habitat nomade di riferimento”, Javan Campers reinventa l’avventura fuoristrada per sportivi e amanti della natura
Aveyron: “L’habitat nomade di riferimento”, Javan Campers reinventa l’avventura fuoristrada per sportivi e amanti della natura
-

A Millau, seconda nella sfida Sport & Connect, Javan sta sviluppando “l’habitat nomade di riferimento”.

Furgoni fuoristrada “tanto eleganti quanto resistenti, progettati per esplorare i luoghi più remoti…” Questo per quanto riguarda il nuovo concept lanciato dalla piccola azienda Millavie Javan Campers che, dopo un anno di sviluppo, inizia la produzione dei suoi “i furgoni convertiti di domani, energeticamente autonomi ed economici”. Stabiliti da due mesi nel villaggio commerciale del quartiere di Fialets, Aurélie Pirès, Patrice Pons e Christophe Boissière compongono questo trio di giovani imprenditori che dimostrano una solida conoscenza dell’edilizia modulare.

Vernice Raptor e bull bar standard

Per Javan Campers si tratta quindi di approfittarne per dare sostanza a questa versione migliorata di “van life”, la sete di avventura sotto la cintura, meno gli inconvenienti. Più robusto, più elegante, più autonomo, “tecnologicamente innovativo e che privilegia la praticità”il loro Supertramp, dal nome del primo modello della gamma sviluppato su piattaforma Fiat Ducato, è stato costruito per oltrepassare i confini della vita nomade.

“Abbiamo ripensato la modularità in base alle attività praticate – arrampicata, ciclismo, sci, kayak, surf, parapendio – selezionando ciascun componente per la sua resistenza e longevità”, spiega Aurélie Pirès. “I materiali provengono dall’ambiente nautico. Il tessuto che riveste le pareti e le sedute è quello utilizzato negli yacht. Garantiamo inoltre una resistenza ottimale ai raggi UV e all’umidità caricando l’isolamento. Utilizziamo anche vernice Raptor molto resistente ed elementi per proteggere la carrozzeria come il bull bar.”

“Pensiamo prima di ogni utilizzo”

Più “habitat nomade” che “furgone convertito”, il Supertramp dovrebbe quindi permettere di vivere in totale autonomia. “Lo sciatore che parte per due mesi per fare la sua stagione non avrà problemi”. Con wc, doccia, pannelli fotovoltaici, forno, aria condizionata reversibile alimentata da grandi batterie e una riserva idrica di quasi 200 litri quando la concorrenza ne offre di serie una trentina.

Ben nato, Javan Campers si affida anche al locale per distinguersi. “A Millau beneficiamo di una rete efficiente e di un know-how che non ha nulla da invidiare alle grandi città”, valido Aurélie Pirès che insiste sul “valore del lavoro”che prestiamo volentieri all’Aveyronnais.

“La nostra intenzione è creare valore anche a livello locale”, abbonda Patrice Pons che arriva dal “industria del legno” con la ferma intenzione di realizzare il suo Supertramp, per sportivi e amanti della natura. Il tutto a 99.000 euro. € 53.000 tasse escluse per chi fornisce il solo veicolo.

Fiore all’occhiello del “Made in Aveyron”

Pur riconoscendo che l’Aveyron non è attualmente il loro obiettivo principale, i tre fondatori di Javan Campers hanno trovato nel South Aveyron il terreno di gioco ideale per coltivare il loro progetto. “L’idea è modernizzare il mercato dei camper” con un modello più funzionale di un camper classico “ma piccolo” e più autonomo di un camper “che in definitiva richiede una vita molto sedentaria”, spiega Aurélie Pirès che con i suoi due soci intende avviare la produzione di massa entro la fine dell’anno.

Il tutto nell’ecosistema del South Aveyron che consente al trio di essere etichettato Made in Aveyron. “Abbiamo calcolato che tra l’acquisto del veicolo, l’allestimento e la rivendita, percorriamo meno di 100 km”, afferma Javan, che desidera “creare valore a livello locale” per portare avanti la propria ambizione di successo in lungo e in largo.

-

PREV Investire negli influencer, la nuova strada per i brand per catturare i clienti
NEXT 129 milioni di euro e 120 posti di lavoro: i nuovi impegni di Vorwerk, produttore di Bimby®, a Dunois