Un piano per eliminare 80 posti alla Camera dei Mestieri e dell’Artigianato Centre-Val de Loire

Un piano per eliminare 80 posti alla Camera dei Mestieri e dell’Artigianato Centre-Val de Loire
Un piano per eliminare 80 posti alla Camera dei Mestieri e dell’Artigianato Centre-Val de Loire
-

Lunedì a Orléans si svolgerà un’assemblea generale straordinaria in alta tensione la Camera dei Mestieri e dell’Artigianato Centro-Valle della Loira (CMA)con all’ordine del giorno a drastico piano di ristrutturazione. Le Camere di Commercio in Francia devono infatti far fronte ad un forte calo dei loro finanziamenti, legato in particolare ad una riforma dell’imposta specifica che pagano le imprese (la TFCMA, l’imposta sui costi delle camere). Per la CMA Centre-Val de Loire, ciò si traduce quest’anno in a deficit di 3,5 milioni di euro.

80 posizioni nel sedile caldo

Da qui il presente piano di ristrutturazione, che prevede l’ eliminazione di 80 posizioni, tra cui una cinquantina di contratti a tempo determinato, su un organico complessivo di 650 dipendenti. “Questa è una situazione senza precedentisottolinea Tommaso Rapindelegato regionale della CFDT presso la CMA Centre-Val de Loire. Certamente tutte le camere professionali si trovano di fronte a questa difficoltà, è un contesto nazionale, ma è nella nostra regione che è previsto il piano di ristrutturazione più drastico, è una scelta che non comprendiamo. C’è differenza tra ridurre le vele e affondare la nave.

Secondo il rappresentante sindacale sì servizi locali forniti agli artigiani Chi soffrirà maggiormente di questo piano di ristrutturazione. “I tagli di posti di lavoro interesseranno soprattutto le filiali dipartimentaliosserva, avremo quindi meno personale per soddisfare le esigenze degli artigiani. È tanto più uno spreco in quanto siamo riusciti, negli ultimi anni, a sviluppare competenze molto specializzate, ad esempio nel campo delle arti o dello sviluppo sostenibile: come possiamo immaginare di poter assumere le nostre missioni con la stessa efficienza avendo perso il 12% della nostra forza lavoro?“Nel Centro-Valle della Loira, l’artigianato rappresenta 64.000 aziende.

Chiamata dal CTDT per scioperare questo lunedì

Il piano prevede inoltre la vendita dei locali delle filiali dipartimentali : Châteauroux e Tours nel 2025, che dovranno trasferirsi nei CFA (centri di formazione degli apprendisti) poi Blois e Bourges nel 2026.Sono il primo ad aver esercitato pressioni sulla CMA France e sui parlamentari contro questa riforma del nostro finanziamentodisse Aline Mériaupresidente della CMA Centre-Val de Loire, alla France Bleu Orléans lo scorso dicembre, durante un precedente movimento di sciopero intersindacale. Sappiamo che la rete delle camere di commercio perderà un totale di 60 milioni di euro di finanziamenti in 5 anni, entro il 2027. Dobbiamo fare qualcosa per perpetuare la nostra istituzione“, ha concluso. La CFTDT invita i dipendenti della CMA Centre-Val de Loire a riunirsi e scioperare nuovamente questo lunedì.

-

PREV Pizze, pasta, panini… Negli Stati Uniti, Nestlé lancia prodotti per diabetici e utilizzatori di farmaci antiobesità
NEXT Comptoir segnala una perdita mentre la catena di ristoranti deve far fronte a costi in aumento