Test Porsche Macan, sta facendo la sua rivoluzione elettrica

Test Porsche Macan, sta facendo la sua rivoluzione elettrica
Test Porsche Macan, sta facendo la sua rivoluzione elettrica
-

Lo vedi ovunque, dai quartieri chic delle grandi città alle città di mare più esclusive e alle stazioni sciistiche più prestigiose. È impossibile non riconoscerla e, per una buona ragione, la Macan è stata la Porsche più venduta sin dalla sua uscita nel 2014. 850.000 unità che hanno permesso al produttore tedesco di fare un passo avanti in termini di redditività! Il 2024 segna una nuova era per la gallina dalle uova d’oro di Stoccarda, con una vera rivoluzione all’ordine del giorno!

Segno dell’importanza del suo modello, Porsche ha scelto la Costa Azzurra per presentarcelo. Senza dubbio uno dei posti in cui la vecchia Macan ha venduto meglio. Molto più aggressiva, la Macan senza cilindri è anche più imponente. Più lungo, un po’ più largo e soprattutto molto più aerodinamico. Per quanto riguarda l’autonomia, lo vedremo più avanti! Gli altri grandi cambiamenti riguardano ovviamente gli interni, in particolare con questo abitacolo vicino alla Taycan.

Niente contagiri centrale, niente strumentazione di bordo molto Porsche ma schermi ovunque, compreso quello per il passeggero. E soprattutto una posizione di guida molto sportiva, non proprio consueta per un SUV elettrico. Adatto alle famiglie e ora elettrico! Inoltre, per la sua trasformazione, la Macan ha potuto beneficiare della nuovissima piattaforma condivisa con Audi. Con alcuni vantaggi, un baricentro molto più basso, un’architettura da 800 Volt che consente una ricarica super veloce e, soprattutto, una grande autonomia grazie alla sua grande batteria da 95 kWh.

Solo 3 secondi 3 per raggiungere i 100 km/h, 260 km/h di velocità massima! Le prestazioni della Macan Turbo sono impressionanti. Ma soprattutto gli appassionati Porsche saranno rassicurati nel sapere che è altrettanto tagliente in curva. A ciò contribuisce, va detto, un ventaglio molto ampio di tecnologie: sospensioni pneumatiche, smorzamento controllato, trazione integrale con sterzo posteriore, torque vectoring e perfino bloccaggio del differenziale. Difficile essere più completi!

Perché sì, la nuova Macan elettrica è costosa. Da 86.000 euro per la versione base e fino a 119.000 euro per la Turbo. Fortunatamente senza penalità, ma ovviamente senza opzioni, che fanno lievitare molto rapidamente il conto, come sempre con Porsche. Alla fine, ciò che la Macan perde in carattere sonoro e nobiltà meccanica, guadagna in prestazioni e tecnologia. Una trasformazione nell’era dei tempi che rischia di suscitare numerosi dibattiti!

-

PREV Le azioni del promotore Sunac sono destinate a scendere dello 0,5% dopo che la Cina ha svelato…
NEXT È stato appena messo in funzione il più grande impianto di cattura diretta del carbonio al mondo