15 milioni di tonnellate di rifiuti tessili prodotti dai consumatori europei entro il 2035 – Immagine

15 milioni di tonnellate di rifiuti tessili prodotti dai consumatori europei entro il 2035 – Immagine
Descriptive text here
-

La stragrande maggioranza di questi rifiuti tessili è stata incenerita o gettata via all’interno dell’Unione Europea, ovvero 8,41 milioni di tonnellate (il 76,7% degli 11 milioni di tonnellate). I rifiuti tessili esportati fuori dai confini europei (principalmente in Africa e Asia) rappresentano il 16,7% (1,83 milioni di tonnellate). Infine, secondo Zero Waste Europe, che si basa sui dati della Commissione Europea, l’1,7% di questi rifiuti è stato riutilizzato in Europa (0,19 milioni di tonnellate) e il 4,9% riciclato nel continente (0,54 milioni di tonnellate). In una proiezione, la ONG stima che più di 15 milioni di tonnellate di rifiuti tessili saranno prodotti dai consumatori europei nel 2035. Inoltre, dei circa 12 milioni di tonnellate di tessili immessi sul mercato europeo nel 2019, solo il 33% è stato prodotto sul mercato. continente, osserva ulteriormente ZWE.

La ONG rileva inoltre che “il riciclaggio dei tessili in Europa rimane un settore molto piccolo mentre l’usato è più consolidato”. Le politiche di alcuni paesi in termini di economia circolare sono “più avanzate di altri”, e la Francia si distingue, riferisce l’ONG. Il tasso di raccolta e riciclaggio dei rifiuti tessili è “notevolmente superiore alla media europea”, sottolinea l’ONG. Anche se avverte: i dati non sono del tutto comparabili, soprattutto perché gli anni di riferimento non sono gli stessi, 2022 per la Francia e 2019 per l’Europa.

-

PREV Bitcoin: una nuova fase? Il punto on-chain
NEXT Segnale acustico, indurimento dell’acceleratore… Le nuove auto devono essere dotate di un limitatore di velocità “intelligente”.