La francese Voltalia si aggiudica un PPP per 130 MWp di energia solare in Tunisia

La francese Voltalia si aggiudica un PPP per 130 MWp di energia solare in Tunisia
La francese Voltalia si aggiudica un PPP per 130 MWp di energia solare in Tunisia
-

La compagnia energetica Voltalia sarà uno dei protagonisti del rilancio del Piano Solare tunisino (PST). L’azienda francese si è appena aggiudicata l’appalto per la costruzione di un impianto solare fotovoltaico da 130 MWp vicino alla città di Gafsa, nel sud-ovest della Tunisia. “Siamo felicissimi di aver vinto questo progetto. Grazie alle condizioni climatiche attraenti, alle politiche governative favorevoli e al forte sostegno delle istituzioni finanziarie internazionali, la Tunisia ha un grande potenziale di energia rinnovabile a breve e lungo termine.esulta Sébastien Clerc, direttore generale di Voltalia.

L’azienda parigina costruirà l’impianto solare nell’ambito di un partenariato pubblico-privato (PPP) in base al quale l’elettricità prodotta sarà venduta per 30 anni alla Società tunisina dell’elettricità e del gas (Steg). Voltalia intende procedere molto rapidamente nello sviluppo del suo progetto con l’avvio della costruzione del parco solare nel 2025. L’impianto sarà collegato alla rete elettrica nazionale della Tunisia nel 2026 e sarà quindi in grado di rifornire 70.000 case tunisine.

Leggi anche – La Tunisia uscirà dal letargo con il progetto solare Kairouan?

Voltalia ritiene che la realizzazione di questo progetto contribuirà a raggiungere l’obiettivo del governo tunisino di “un tasso di produzione di elettricità rinnovabile del 30% entro il 2030, rispetto al 2,2% nel 2023”. Questo obiettivo è realizzabile a partire dalla Tunisia “ha più di 300 giorni di sole all’anno, l’energia solare è particolarmente competitiva rispetto alle centrali termoelettriche che dipendono principalmente dal gas naturale importato”indica la maggioranza della società detenuta dalla Mulliez Family Association (AFM).

Per la Tunisia, la sfida è quindi quella di iniziare la transizione energetica abbandonando la dipendenza dal gas naturale, che viene utilizzato per produrre il 97% dell’elettricità. Il paese nordafricano fa affidamento su investitori privati ​​come Voltalia. Si unisce al produttore indipendente di energia elettrica degli Emirati Arabi Uniti Amea Power sul mercato tunisino, che ha appena avviato i lavori di costruzione della sua centrale solare di Kairouan da 120 MWp.

Jean Marie Takouleu

-

PREV Con Dropify, il marocchino Youssef Akalal democratizza la creazione di un negozio online
NEXT Riuscirà il Belgio a raggiungere l’indipendenza energetica nei prossimi anni? “C’è una nuova tecnologia rivoluzionaria”