Il proprietario del progetto Misisi Gold nomina l’ex dirigente di B2Gold come CEO

Il proprietario del progetto Misisi Gold nomina l’ex dirigente di B2Gold come CEO
Il proprietario del progetto Misisi Gold nomina l’ex dirigente di B2Gold come CEO
-

(Agenzia Ecofin) – Il progetto Misisi ospita 3 milioni di once di presunte risorse minerarie, a 250 km da Bukavu nel Sud Kivu. Nelle ultime settimane, il proprietario canadese ha formato un nuovo team di manager per garantirne lo sviluppo.

La canadese Avanti Gold ha annunciato il 7 maggio la nomina di Ian MacLean a nuovo amministratore delegato. Con oltre 25 anni di esperienza nel settore minerario, è ora il principale responsabile dello sviluppo del progetto aurifero Misisi nella RDC.

Dopo la nomina del veterano dell’industria mineraria ghanese Samuel Jonah a presidente del consiglio di amministrazione all’inizio di questo mese, un altro nome ben noto nel settore minerario africano si unisce ad Avanti. Il signor MacLean ha trascorso 15 anni nella gestione di B2Gold, una società canadese attiva nelle miniere d’oro di Fekola in Mali e Otjikoto in Namibia.

Sono onorato di accettare il ruolo di CEO di Avanti Gold. Non vedo l’ora di lavorare con Samuel Jonah e il resto del Consiglio, nonché con l’esperto team tecnico, per creare valore per gli azionisti attraverso i successi dell’esplorazione “, ha commentato Ian MacLean.

La missione principale di questo nuovo team dovrebbe essere lo sviluppo del progetto Misisi, attraverso l’aumento delle risorse. Situato a 250 chilometri a sud di Bukavu, capitale della provincia del Sud Kivu, il progetto ospita risorse minerarie stimate per 3 milioni di once.

-

PREV Mitsubishi Motors: risultati annuali poco brillanti
NEXT Assicurazione: sostegno all’edilizia protetta in prestazioni aggiuntive