Great River Hydro: un primo anno costoso per Hydro

Great River Hydro: un primo anno costoso per Hydro
Descriptive text here
-

Acquisite durante il regno di Sophie Brochu, le 13 centrali idroelettriche del New England hanno comportato una perdita netta di 179 milioni di dollari per Hydro-Québec nel 2023.

• Leggi anche: Hydro-Québec registra profitti per 2,2 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2023, ma all’orizzonte si profilano nubi

• Leggi anche: Le enormi sfide del futuro CEO di Hydro-Québec

• Leggi anche: 2 miliardi di dollari per 13 centrali: un prezzo alto per Hydro-Québec

Hydro-Québec non rivela gli utili delle sue filiali poiché non sono pubblici. Tuttavia, ci viene assicurato che Great River Hydro si sta “ripagando da solo” senza fornirci ulteriori dettagli.

La perdita netta di 179 milioni di dollari dello scorso anno non sarebbe quindi dovuta alle operazioni correnti, ma piuttosto ad un ammortamento derivante dall’aumento dei tassi di interesse.

“Dato l’aumento dei tassi di interesse dalla data di acquisizione, Hydro-Québec ha effettuato nel quarto trimestre un confronto tra il valore contabile totale delle attività nette acquisite con il valore equo totale. Il valore equo si è rivelato inferiore al valore contabile”, si legge nel rapporto annuale dell’ente statale.

In altre parole, a causa dell’aumento dei tassi di interesse dopo l’acquisto di Great River Hydro, Hydro-Québec ha confrontato il valore di acquisto con il valore attuale di questo bene e ha concluso che oggi era meno superiore a quello che aveva pagato. Di conseguenza, Hydro ha registrato una perdita nei suoi conti.

“179 milioni di dollari sono ancora considerevoli. Ciò dimostra che Hydro ha pagato molto e che non ha tenuto conto del rischio legato ai tassi di interesse”, analizza Maurice Gosselin, professore associato alla Scuola di Contabilità dell’Università Laval.

“Ciò porta alla conclusione che abbiamo pagato troppo e che non abbiamo tenuto conto del fatto che i tassi di interesse potrebbero aumentare”, aggiunge.

L’esperto osserva tuttavia che se in futuro i tassi di interesse dovessero scendere, il valore degli asset della Great River Hydro potrebbe aumentare in futuro.

Obiettivo mancato

Nell’ottobre 2022, sotto il regno di Sophie Brochu, Hydro-Québec ha realizzato la più grande acquisizione della sua storia acquisendo la società Great River Hydro. Possiede e gestisce un parco di 13 centrali idroelettriche con una capacità installata totale di 589 megawatt, situate negli stati del Vermont, New Hampshire e Massachusetts.

Con i suoi 2 miliardi di dollari, Hydro-Québec ha pagato il doppio della cifra pagata dal venditore ArcLight Capital Partners, appena 5 anni fa, per acquistare Great River Hydro nel New England.

All’epoca disse l’esperto Jean-Thomas Bernard, professore al Dipartimento di Economia dell’Università di Ottawa Giornale che Hydro “ha pagato caro” e che in termini di azioni, Hydro ha acquistato Great River Hydro al “cima”.

Hydro-Québec prevede che Great River Hydro e il suo parco idroelettrico genereranno entrate aggiuntive per l’azienda sin dal primo anno. L’obiettivo era “diversificare le proprie fonti di reddito nel principale mercato di esportazione”.

Hai qualche informazione da condividere con noi su questa storia?

Scrivici a o chiamaci direttamente al 1 800-63SCOOP.

-

PREV Online gli acquirenti svizzeri «sono sempre più arrabbiati»
NEXT Il microbiota fecale contro il cancro