Immobiliare nella regione del Quebec: aprile “flirta” con i picchi raggiunti durante la pandemia

Immobiliare nella regione del Quebec: aprile “flirta” con i picchi raggiunti durante la pandemia
Immobiliare nella regione del Quebec: aprile “flirta” con i picchi raggiunti durante la pandemia
-

Il mercato immobiliare del Quebec è in subbuglio: il numero di compravendite immobiliari registrate lo scorso aprile nella regione è vicino al picco raggiunto nello stesso periodo nel 2021, nel cuore della pandemia.

Secondo l’Associazione professionale degli agenti immobiliari del Quebec (APCIQ), le vendite residenziali nel territorio della regione metropolitana censita (CMA) del Quebec ammontavano a 976 nell’aprile 2024 rispetto a 1.091 nel 2021.

Ricorderemo poi che il mercato immobiliare era caratterizzato da una domanda elevata e da scorte basse. Le quotazioni attive sono diminuite di quasi il 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Per lo scorso aprile, ciò rappresenta un aumento delle transazioni del 18%, il secondo livello più alto di attività transazionale registrato per questo periodo dell’anno da quando i dati sono stati compilati da Centris nel 2000.

“Questo mese di aprile si caratterizza per una forte attività, ben al di sopra della media storica, e sfiora addirittura i picchi eccezionali raggiunti durante la pandemia in questo periodo dell’anno. Non si tratta di un rimbalzo come in altri mercati del Quebec, ma piuttosto di una vera e propria intensificazione della tendenza al rialzo del numero di transazioni”, ha dichiarato Charles Brant, direttore del dipartimento di analisi del mercato APCIQ, in un comunicato stampa.

“Ciò si traduce in un inasprimento delle condizioni di mercato a vantaggio dei venditori e in un aumento delle situazioni di surriscaldamento acuto, che portano ad un aumento dei casi di offerte eccessive, in particolare nell’area metropolitana centrale e nella costa meridionale del Quebec”, aggiunge.

Secondo lui, questa forte attività contribuisce a ridurre l’inventario delle proprietà disponibili sul mercato, in controtendenza rispetto alla maggior parte delle altre CMA. In queste circostanze, le condizioni di mercato tendono a inasprirsi e i prezzi a salire.

“Proprio come a Montreal, i segmenti di prezzo più alti registrano le maggiori variazioni nel livello di attività, il che si traduce in un notevole aumento del prezzo medio, soprattutto per i condomini”, continua.

Momenti salienti di aprile

Il vasto settore della sponda meridionale del Quebec (218 vendite) ha registrato un aumento apprezzabile del 42% rispetto ad aprile 2023. La periferia settentrionale del Quebec (140 vendite) segue a ruota con un aumento significativo del 41%. Infine, con 618 vendite, l’Agglomerato del Quebec ha registrato un aumento delle sue vendite più modesto, pari al 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’attività transazionale, a seconda della categoria degli immobili, è variata nel periodo tra il 13% e il 34% (vedi tabella).

Uno sguardo ad aprile 2024

  • Unifamiliare: 629 compravendite (+18%)
  • Comproprietà: 272 transazioni (+13%)
  • Plex: 75 vendite (+34%)
  • Immatricolazioni in vigore: calo del 9%
  • Iscrizioni totali: 2673 nella CMA del Quebec
  • Prezzo medio (variazione% da aprile 2023):

– Comproprietà: $ 276.500 (+19%)

– Unifamiliare: $ 381.340 (+ 9%)

– Plex: $ 425.000 (+4%)

Hai qualche informazione da condividere con noi su questa storia?

Scrivici a o chiamaci direttamente al 1 800-63SCOOP.

-

PREV La banca centrale neozelandese lascia invariato il tasso bancario ma posticipa il calendario dei tagli al bilancio
NEXT Ait Taleb parla con i funzionari dell’Indian Serum Institute