Il Madagascar rimuove il prezzo minimo di Internet adottato il mese scorso

Il Madagascar rimuove il prezzo minimo di Internet adottato il mese scorso
Il Madagascar rimuove il prezzo minimo di Internet adottato il mese scorso
-

L’accesso alla connettività Internet ad alta velocità è ora essenziale in Africa, dove la trasformazione digitale sta accelerando. Tuttavia, il costo elevato di Internet resta un grosso ostacolo per la popolazione che desidera trarre vantaggio dalle nuove tecnologie.

Il governo malgascio ha annullato la sua recente decisione di aumentare il prezzo per gigabyte a 0,95 dollari, annullando la decisione presa il mese scorso. Il dietrofront è stato annunciato dal Ministero dello Sviluppo Digitale, delle Poste e delle Telecomunicazioni (MNDPT) in un comunicato stampa, a seguito di una valutazione delle pratiche tariffarie dei fornitori di servizi Internet nel Paese.

Il governo ha osservato che i prezzi mantenuti artificialmente alti dagli operatori di telecomunicazioni non rispecchiano gli impegni assunti durante i negoziati. Di conseguenza, questa misura mira a ripristinare una concorrenza leale e a ridurre i costi per gli utenti finali. », precisa il comunicato stampa del MNDPT.

Inizialmente il governo aveva deciso di aumentare il prezzo per gigabyte da 0,45 a 0,95 dollari, giustificando questa misura con l’argomentazione che avrebbe favorito una migliore distribuzione dell’accesso a Internet nel paese. Tuttavia, questa decisione ha reso sempre più difficile l’accesso a Internet per molti malgasci, accentuando così il divario digitale già esistente.

Per soddisfare le esigenze dei propri clienti, diversi fornitori non hanno implementato i nuovi prezzi. Secondo i dati della società Kepios, specializzata nello studio degli usi digitali, nel gennaio 2024 il Paese contava 3,80 milioni di utenti di social media. A seguito dell’aumento dei prezzi, molti internauti sono stati costretti a limitare le spese relative alla connessione o alla navigazione in Internet. caffè, trasformando così un servizio un tempo ampiamente accessibile in un prodotto di lusso in Madagascar.

La sospensione di questa decisione dovrebbe aprire la strada a ulteriori discussioni tra il governo e gli operatori di telefonia mobile del Paese. Un possibile calo dei prezzi dovrebbe contribuire a liberalizzare il mercato e consentire a diversi utenti di riconnettersi con Internet, che rappresenta uno strumento di lavoro cruciale per studenti, commercianti e startuper locali.

Samira Njoya

Leggi anche:

Il Madagascar ha inaugurato “Antananarivo 42”, una scuola specializzata in informatica e programmazione

-

PREV secondo la Banque de France, a marzo il tasso d’interesse medio è sceso sotto il 4%.
NEXT L’EDF ha iniziato a caricare l’uranio nell’EPR di Flamanville