TechnicAtome trae vantaggio dal rilancio dell’energia nucleare

TechnicAtome trae vantaggio dal rilancio dell’energia nucleare
TechnicAtome trae vantaggio dal rilancio dell’energia nucleare
-

In un settore come quello nucleare, questo è sempre un momento speciale. Il 24 aprile, presso il sito del Gruppo Navale a Cherbourg, le squadre TechnicAtome hanno deviato il reattore nucleare di Tourville. Un processo che consiste “innescare una reazione nucleare in modo completamente controllato nel nocciolo del reattore e produrre così energia”, specifica l’azienda.

Il programma Barracuda rinnova la flotta di sottomarini d’attacco nucleare di tipo Rubis. Il piano prevede la consegna di sei sottomarini di tipo Suffren entro il 2030. Soffrire è entrato in attività nel giugno 2022 e il secondo, il Duguay-Trouin all’inizio di aprile. Il ritmo dovrebbe continuare al ritmo di una divergenza ogni due anni, anticipa TechnicAtome.

Un portafoglio ordini completo

L’azienda è specializzata nella progettazione, costruzione e manutenzione operativa di reattori nucleari compatti. TechnicAtome impiega più di 2.000 persone nei settori della propulsione navale, della ricerca e dell’energia.

In un contesto segnato dal rilancio del nucleare in Francia e da un programma di riarmo, TechnicAtome continua la sua ascesa in potenza con un utile netto di 81 milioni di euro per un fatturato di 551 milioni di euro nel 2023 rispetto a 497 nel 2022. L’azienda ha un portafoglio ordini triennale fermo: 1,8 miliardi di euro. La maggior parte del fatturato è generato nel settore militare (85%). Il suo posizionamento spiega anche la costituzione del suo capitale attorno all’APE (Agenzia per la Partecipazione dello Stato), al Gruppo Naval, alla CEA e all’EDF.

Il ritorno in auge dell’industria nucleare

TechnicAtome si sta sviluppando anche nel settore nucleare civile. In associazione con EDF, Edvance (filiale comune di Framatome e CEA), Tractebel tra gli altri, l’azienda sta lavorando all’interno di Nuward per sviluppare un SMR, un piccolo reattore nucleare. Circa un centinaio di ingegneri TechnicAtome sono associati a questo progetto. “I più avanzati sono i cinesi”, osserva Loïc Rocard.

Con il ritorno in auge dell’industria nucleare in Europa e negli Stati Uniti, stanno emergendo nuovi progetti, nota anche il direttore generale di TechnicAtome. “Le nuove start-up nucleari francesi (Newcleo, Naarea, Jimmy, ecc.) non sono “concorrenti” a livello tecnico di Neward, che è un reattore con una tecnologia collaudata da tempo (reattori ad acqua pressurizzata). Preferiscono le nuove tecnologie con tempistiche più lontane. »

-

PREV Qair collabora con Airbus per produrre e-SAF negli Alti Pirenei
NEXT Una donna svizzera si ritrova tra lenzuola sporche, macchiate di sperma