Société Générale: Le attività azionarie attenuano il calo dell’utile netto nel primo trimestre – 03/05/2024 alle 10:07

Société Générale: Le attività azionarie attenuano il calo dell’utile netto nel primo trimestre – 03/05/2024 alle 10:07
Société Générale: Le attività azionarie attenuano il calo dell’utile netto nel primo trimestre – 03/05/2024 alle 10:07
-

La sede della Société Générale

Société Générale ha registrato venerdì un calo del 21,7% dell’utile netto trimestrale, battendo le aspettative, poiché le attività dei derivati ​​azionari del gruppo hanno compensato la debolezza del settore bancario al dettaglio e del trading obbligazionario.

La terza banca francese per capitalizzazione di mercato, che il CEO Slawomir Krupa è stato incaricato di risanare dopo anni di performance deludenti, ha visto la sua quota di utile netto del gruppo crollare a 680 milioni di euro dagli 868 milioni dell’anno prima.

Secondo un consensus fornito da SocGen, gli analisti si aspettavano in media un risultato di 463 milioni di euro.

Il margine d’intermediazione si è attestato a 6,65 miliardi di euro, in calo dello 0,4% ma superiore alle aspettative degli analisti, che contavano su 6,46 miliardi di euro.

Alla Borsa di Parigi, il titolo Société Générale è salito del 4,53% a 26,96 euro alle 9:56, guidando il CAC 40 (+0,33%) e l’indice paneuropeo Stoxx 600 (+0,23%).

“La BFI (banca finanziaria e d’investimento) è stata il motore della sorpresa positiva in termini di ricavi”, sottolineano in una nota gli analisti di Jefferies, che notano anche il forte aumento degli accantonamenti in Francia, che Société Générale ha attribuito al fallimento di diversi file di posizione.

“Crediamo che questo sarà un argomento che susciterà domande da parte degli investitori”.

Da parte loro, gli analisti di RBC notano che “tutti gli obiettivi del gruppo per il 2024 sono stati ribaditi e la solida performance del primo trimestre nei ‘Mercati globali’ dovrebbe aiutare a raggiungerli”.

Le grandi soluzioni per banche clienti e investitori hanno registrato nel primo trimestre un utile netto in crescita del 26,4%, a 690 milioni di euro, grazie al rialzo degli indici borsistici e alla forte domanda di prodotti derivati, un settore in cui SocGen ha generalmente ha funzionato bene.

DIFFICOLTA’ SUI TASSI E SUI CAMBI

Anche le attività di finanziamento e consulenza del gruppo hanno contribuito al risultato, compensando il calo del 17% su un anno delle attività su tassi di interesse e cambi, un calo molto più marcato della media delle banche rivali americane e di quella di BNP Paribas, il suo principale concorrente in Francia .

Société Générale, la cui salute finanziaria dipende in gran parte dai risultati della sua attività bancaria al dettaglio in Francia, e che non pubblica più separatamente i dati relativi alla sua attività nel paese, ha sottolineato in particolare che la copertura a breve termine e il trasferimento di parte dei depositi a vista verso il risparmio finanziario ed i depositi fruttiferi ha pesato sul primo trimestre.

In borsa, le azioni di Société Générale sono aumentate solo del 9% negli ultimi tre anni, contro un aumento del 26% per BNP Paribas e del 13,5% per Crédit Agricole. Nel corso del periodo l’indice bancario Stoxx 600 è cresciuto del 55%.

Slawomir Krupa, entrato in carica lo scorso anno, ha la missione di recuperare il prezzo delle azioni, ma la presentazione di un nuovo piano strategico per il 2026 lo scorso settembre è stata sanzionata dagli investitori.

L’amministratore delegato si impegna a ridurre i costi vendendo al contempo gli asset ritenuti non strategici. Vuole anche investire nello sviluppo della banca online BoursoBank e nella filiale quotata in borsa dell’autonoleggio Ayvens.

(Scritto da Augustin Turpin con Mathieu Rosemain, a cura di Blandine Hénault e Kate Entringer)

-

PREV Posizioni dirigenziali evitate dai lavoratori
NEXT Wall Street in rialzo, speranza sui tassi, attesa per il report sull’occupazione – 03/05/2024 alle 06:45