la fredda analisi degli specialisti Swisscom

la fredda analisi degli specialisti Swisscom
la fredda analisi degli specialisti Swisscom
-
Sicurezza informatica. Immagine: Photoshop AI.

Il nuovo Cyber ​​​​Security Threat Radar di Swisscom offre una panoramica preoccupante della criminalità informatica in Svizzera. Gli esperti evidenziano l’evoluzione dei metodi di attacco e del modus operandi degli hacker, in costante miglioramento.

Tra le tendenze preoccupanti, il rapporto evidenzia il forte aumento delle attività di disinformazione e destabilizzazione. Queste campagne di manipolazione dell’informazione rappresentano una seria minaccia alla reputazione e al buon funzionamento delle organizzazioni e della società nel suo insieme.

Disinformazione: pericolo per le imprese?

Le aziende prese di mira dalle campagne di disinformazione possono vedere la loro reputazione offuscata in modo permanente. È essenziale prendere sul serio questa minaccia e prepararsi a reagire rapidamente per limitare l’impatto sull’immagine e sulle attività dell’organizzazione.

La capacità di individuare e contrastare la disinformazione è strettamente legata alla sicurezza dei dati e delle infrastrutture informatiche. Secondo il rapporto riprodotto di seguito, mettere in atto contromisure globali in una fase iniziale aiuta a mantenere la fiducia delle parti interessate.

L’intelligenza artificiale, un’arma a doppio taglio

La mania globale per l’intelligenza artificiale generativa (AI), con strumenti come ChatGPT e le sue allucinazioni, è accompagnata anche da nuovi rischi per la sicurezza. Sebbene l’intelligenza artificiale offra enormi opportunità, può anche essere utilizzata in modo improprio per scopi dannosi.

In un contesto in continua evoluzione può essere difficile, soprattutto per le piccole imprese, tenere il passo e proteggere efficacemente i propri sistemi IT, secondo gli esperti di Swisscom. È necessaria una vigilanza costante.

Il pericolo dei dispositivi collegati

La proliferazione di oggetti connessi, sia nella sfera professionale che nella vita privata, aumenta i rischi di attacchi informatici. Qualsiasi dispositivo connesso ad Internet costituisce un potenziale gateway verso la rete aziendale.

Senza un’adeguata protezione, queste apparecchiature possono portare a arresti operativi, furto di dati sensibili, violazioni della conformità o persino danni fisici all’infrastruttura. È fondamentale che le aziende siano consapevoli di questi rischi e adottino un approccio proattivo alla sicurezza informatica.

XS

Mi piace questa :

amo caricamento…

-

PREV Rimaniamo “corti” sul franco svizzero
NEXT situazione di stallo tra Bruno Le Maire e TotalEnergies sul possibile trasferimento della quotazione del gruppo a New York