Lotta alle frodi: una legge del governo prevede nuove misure per l’autunno – 02/05/2024 alle 08:58

Lotta alle frodi: una legge del governo prevede nuove misure per l’autunno – 02/05/2024 alle 08:58
Lotta alle frodi: una legge del governo prevede nuove misure per l’autunno – 02/05/2024 alle 08:58
-

Aiuti pubblici, criptoasset, noli marittimi… Il governo vuole monitorare meglio diversi settori, ma anche migliorare la ripresa.

Thomas Cazenave a Parigi, 27 marzo 2024. (AFP / THOMAS SAMSON)

Un anno dopo il piano antifrode del suo predecessore Gabriel Attal, il ministro dei Conti pubblici, Thomas Cazenave, manifesta la volontà di “continuare l’offensiva”. Quest’autunno il governo presenterà al Parlamento un disegno di legge con nuove misure contro le frodi, ha indicato in un’intervista

Echi

giovedì 2 maggio.

Particolarmente prese di mira le frodi sugli aiuti pubblici, in particolare MaPrimeRénov (per realizzare lavori di riqualificazione energetica della propria abitazione), ma anche gli aiuti all’apprendistato e il conto formazione personale (CPF).

In tutto si tratta di buste che raccolgono 100 miliardi di euro di denaro pubblico.

Ma per MaPrimeRénov, ad esempio, il ministro ha dichiarato di aver ricevuto

“riporta Tracfin

(il servizio di intelligence incaricato del contrasto ai circuiti finanziari clandestini, ndr) per circa 400 milioni di euro”. Il ministero dell’Economia intende mettere in atto diverse misure, in particolare sospendere l’erogazione degli aiuti dopo una segnalazione di Tracfin Nel 2023 , sarebbero stati recuperati solo 10 milioni di euro indebitamente riscossi

Gli echi

. Il Ministero dell’Economia è particolarmente preoccupato per il crescente coinvolgimento di

reti criminali specializzate nell’appropriazione indebita di aiuti pubblici.

Migliorare il recupero dalle frodi

Bercy vuole anche rafforzare i controlli legati alla detenzione di criptoasset.

“La BCE stima che 5 milioni di francesi utilizzino criptoasset e ci sono solo 150.000 dichiarazioni

presso la Direzione Generale delle Finanze Pubbliche. Quando confrontiamo queste due cifre, ovviamente c’è una parte che ci sfugge”, ha sottolineato Thomas Cazenave.

Un altro punto di attenzione è il trasporto marittimo. Bercy desidera quindi mettere in atto per le compagnie di navigazione “un sistema equivalente al PNR aereo”, vale a dire il fascicolo passeggeri, che raccoglie le informazioni dei passeggeri aerei. Questa volta lo sarebbe

raccogliere dati sulle merci, al fine di facilitare il ruolo delle dogane.

Inoltre, il governo vuole migliorare il recupero delle frodi, e per fare questo intende soprattutto rallentare i trasferimenti universali di beni (TUP, scioglimento di una società). Questi TUP sono ampiamente utilizzati dai truffatori, poiché consentono a un’azienda di scomparire prima che lo Stato – o altri creditori – possano recuperare i propri debiti.

Anche il ministro auspica

legalizzare il sequestro dei beni delle persone detenute in custodia di polizia

al fine di consentire il recupero delle sanzioni penali forfettarie.

-

PREV In che modo l’intelligenza artificiale guiderà la domanda di energia?
NEXT Una donna svizzera si ritrova tra lenzuola sporche, macchiate di sperma