I trasferimenti CAF per il mese di maggio sono eccezionalmente posticipati

-

APL, RSA, assegni familiari… I trasferimenti CAF previsti per maggio sono stati rinviati. Ecco le date del loro arrivo sui conti dei beneficiari.

APL, RSA, assegni familiari… A maggio non arriverà puntuale nulla! Tutti i pagamenti effettuati dalla Cassa per assegni familiari (CAF) avverranno con eccezionale ritardo anche se in teoria avrebbero dovuto arrivare sui conti dei beneficiari nei prossimi giorni.

Un duro colpo per i 13,8 milioni di famiglie francesi che aspettano almeno una prestazione sociale a carico della CAF. Secondo l’INSEE, queste famiglie riuniscono circa 32,8 milioni di persone, tenendo conto del beneficiario principale e, ove applicabile, del coniuge o dei figli. Il ritardo nei pagamenti colpirà quindi una parte significativa della popolazione francese.

Tra gli aiuti attesi troviamo gli assegni familiari, toccati da 11,7 milioni di famiglie, ma anche minimi sociali come il Reddito di Solidarietà Attiva (RSA), il bonus attività o l’Assegno per adulti disabili (AAH), ricevuti da 7,6 milioni di famiglie . Anche l’aiuto abitativo, di cui beneficiano 5,9 milioni di famiglie, rientra nei pagamenti effettuati mensilmente dai CAF.

Come regola generale, queste prestazioni vengono trasferite sul conto bancario del beneficiario il 5 di ogni mese, per il mese precedente. Pertanto, gli aiuti per il mese di gennaio vengono versati, ad esempio, all’inizio di febbraio. Questo principio di pagamento a data fissa consente ai beneficiari di anticipare l’arrivo dei fondi e di gestire al meglio il proprio budget.

Tuttavia, la data del 5 del mese non è fissa. A volte la data di pagamento può essere anticipata. Infatti, quando il 5 del mese cade di sabato, CAF anticipa il bonifico al venerdì, ultimo giorno lavorativo precedente il fine settimana. I beneficiari possono quindi ricevere i loro benefici 24 ore prima. Questo è quello che accadrà nell’ottobre 2024, dove gli aiuti verranno accreditati a partire da venerdì 4.

Viceversa, se il giorno 5 del mese coincide con una domenica, il pagamento delle prestazioni sociali questa volta viene posticipato al lunedì successivo, cioè al primo giorno lavorativo della settimana. Tale rinvio, anche se minimo, può talvolta rivelarsi problematico per le famiglie il cui budget è particolarmente limitato e che hanno urgente bisogno di ricevere gli aiuti a cui hanno diritto.

Nel 2024, i beneficiari dovranno pazientare. Il bonifico inizialmente previsto per domenica 5 maggio sarà, infatti, posticipato a lunedì 6 maggio 2024. Anche se questo leggero rallentamento non dovrebbe comportare grosse difficoltà per la maggior parte delle famiglie, i beneficiari sono comunque invitati ad anticipare questo cambiamento per evitare eventuali disagi. Va inoltre tenuto presente che la data effettiva del versamento sul conto bancario può comunque variare di qualche giorno a seconda dei tempi di elaborazione specifici di ciascuna struttura. Concretamente, i beneficiari CAF potranno ricevere il loro trasferimento tra il 7 e il 9 maggio 2024.

-

PREV ING: utile in calo nel primo trimestre, nuovo riacquisto di azioni
NEXT Nicolas Doze di fronte a Jean-Marc Daniel: Lotta contro la frode, un’illusione?