Il Congresso brasiliano approva il disegno di legge che mantiene gli incentivi fiscali per il settore dei convegni e dei congressi

Il Congresso brasiliano approva il disegno di legge che mantiene gli incentivi fiscali per il settore dei convegni e dei congressi
Il Congresso brasiliano approva il disegno di legge che mantiene gli incentivi fiscali per il settore dei convegni e dei congressi
-

Martedì il Senato brasiliano ha approvato un disegno di legge che mantiene gli incentivi fiscali per il settore dei convegni e dei congressi fino alla fine del 2026, che ora deve essere approvato dal presidente Luiz Inacio Lula da Silva per diventare legge.

Il disegno di legge, già approvato dalla Camera bassa, fissa un tetto totale di 15 miliardi di reais (2,89 miliardi di dollari) per i benefici fiscali post-pandemia concessi al settore degli eventi nell’ambito del programma PERSE, valido fino alla fine di dicembre 2026.

A dicembre, l’amministrazione Lula ha presentato un decreto per limitare i benefici in vari settori e fornire compensazioni fiscali, compresa una significativa riduzione del programma PERSE, con l’obiettivo di eliminarlo entro il 2025.

La misura, che in seguito avrebbe dovuto essere approvata dal Congresso, è stata fortemente respinta dai legislatori, complicando gli sforzi del team economico per raggiungere l’obiettivo di bilancio di cancellare il deficit primario quest’anno.

Il governo di sinistra ha quindi iniziato a negoziare una qualche forma di limitazione del programma, con il risultato che il disegno di legge è stato approvato all’unanimità dal Senato. ($ 1 = 5,1936 reais) (Segnalazione di Pedro Fonseca a Rio de Janeiro e Marcela Ayres a Brasilia Scrittura di Andre Romani Montaggio di Steven Grattan e Matthew Lewis)

-

PREV Nissan Ariya e-4orce 2024, revisione, guida | Novità automobilistiche
NEXT Trattative presso Airbus a Mirabel | Un accordo o la serrata