Rialzo in vista della Borsa di Parigi all’inizio di una settimana cruciale per la Fed, come per le imprese

Rialzo in vista della Borsa di Parigi all’inizio di una settimana cruciale per la Fed, come per le imprese
Rialzo in vista della Borsa di Parigi all’inizio di una settimana cruciale per la Fed, come per le imprese
-

Si profila un rialzo di circa 50 punti sulla Borsa di Parigi, con l’attenzione spostata dalla situazione in Medio Oriente ai risultati aziendali, molto numerosi questa settimana, e alle statistiche americane, che daranno una panoramica della direzione futura della Borsa di Parigi. politica monetaria della banca centrale.

Venerdì mattina l’Iran ha minimizzato i probabili attacchi israeliani contro il suo territorio, indicando la sua intenzione di non rispondere. Con l’attenuarsi del rischio di una guerra aperta tra i due paesi nemici, i valori di rifugio sicuro e i prezzi del petrolio stanno diminuendo. Si prevede che Wall Street si riprenda dopo il calo del 3% dell’S&P 500 della scorsa settimana, il più grande per l’indice di riferimento da marzo 2023.

Al di là della geopolitica, a preoccupare sono i commenti aggressivi di diversi funzionari della Federal Reserve, che mettono in dubbio la necessità di abbassare il livello dei tassi di interesse quest’anno. Ciò non avviene senza causare tensioni sui rendimenti obbligazionari. Venerdì il prezzo di Nvidia è crollato del 10% e ha spazzato via più di 200 miliardi di dollari di capitalizzazione, la peggiore sessione da marzo 2020.

Alla fine della settimana tutti gli occhi saranno puntati sul PIL e sul PCE degli Stati Uniti

I dati pubblicati più tardi questa settimana dovrebbero contribuire a rafforzare le aspettative sulla politica monetaria della Fed nei prossimi mesi, con la prima stima della crescita economica per gennaio-marzo e la sua misura di inflazione preferita per marzo. Un valore più alto del previsto per l’indice PCE potrebbe indurre i mercati a non scommettere più su un primo allentamento a settembre, come avviene attualmente, con una probabilità del 64%, secondo lo strumento FedWatch del CME Group.

Una crescita robusta è una buona notizia per tutti se l’inflazione continua a rallentare. Altrimenti, questa è una brutta notizia, perché significa che la Fed dovrebbe impegnarsi maggiormente nella lotta all’inflazione mantenendo la politica monetaria abbastanza restrittiva da rallentare l’economia e possibilmente spingerla verso la recessione”, commenta Ipek Ozkardeskaya di Swissquote. “Pertanto, la combinazione di crescita e inflazione darà agli investitori la prossima indicazione di quanto è lontana la Fed dal suo primo taglio dei tassi”. “.

Le aziende tecnologiche americane farebbero meglio a non deludere

È una settimana impegnativa sul fronte dei risultati societari, con le vendite di Kering, Airbus, BNP Paribas a Parigi ma anche di alcuni dei “Magnifici Sette” americani. Secondo Bloomberg Intelligence, gli utili di Apple, Microsoft, Alphabet, Amazon, Nvidia, Meta Platforms e Tesla dovrebbero aumentare del 38% nel primo trimestre. Escludendo queste società, gli utili dell’S&P 500 dovrebbero diminuire del 3,9%.

Nelle notizie societarie francesi di questo lunedì, il gruppo immobiliare Icade ha confermato i suoi obiettivi finanziari annuali e ha annunciato un aumento della sua attività nel primo trimestre. Nei primi tre mesi dell’anno, il fatturato IFRS si è attestato a 322 milioni di euro, in crescita del 12,3% su base annua.

Alstom ha annunciato la vendita delle sue attività di segnalamento convenzionale in Nord America, per circa 630 milioni di euro, nell’ambito di un accordo con il gruppo tedesco Knorr-Bremse AG.

Lo specialista delle membrane criogeniche per il trasporto del gas naturale liquefatto GTT ha registrato un forte aumento del fatturato nel primo trimestre e ha annunciato la nomina di Jean-Baptiste Choimet alla carica di direttore generale.

Eurofins Scientific è valutato come un acquisto dagli analisti di HSBC, che puntano a un prezzo indicativo di 70 euro.

-

PREV I mercati dei futures si aspettano un rialzo dei mercati azionari; La Cina conferma le sue tariffe
NEXT Stargate, il progetto che dovrebbe invitare il Lussemburgo ad agire